Meteo di Tonino


Alpi occidentali - Poco nuvoloso Alpi orientali - Parzialmente nuvoloso Prealpi occidentali - Parzialmente nuvoloso Prealpi orientali - Parzialmente nuvoloso Pianura occidentale - Parzialmente nuvoloso Udinese - Parzialmente nuvoloso Costa occidentale - Parzialmente nuvoloso Costa orientale - Poco nuvoloso Carso - Parzialmente nuvoloso Isontino - Poco nuvoloso Pianura sud-est - Poco nuvoloso Pianura sud-ovest - Nuvoloso
Previsione del 22-11-2019, fascia 12h - 24h
Ultimo aggiornamento del 08/11/2019 ore 09:10


Autunno

Aggiornamento di venerdì 8 novembre delle ore 09:00

  

Situazione e previsione generale + tendenza a linee generali del tempo per la prossima settimana




La situazione continua a vedere una serie di affondi depressionari atlantici, i quali, a fasi alterne portano dei peggioramenti anche intensi sulla nostra regione e un po' su tutto lo stivale.

Attualmente siamo interessati da uno di questi con un richiamo di correnti molto umide e instabili che sta già portando molta pioggia tra veneto e FVG occidentale in attesa che, nelle prossime 12/18h interessi praticamente tutta la regione con accumuli di pioggia più significativi sulla media e alta pianura e sulla fascia prealpina.

Attualmente nevica copiosamente sull'area dolomitica oltre i 1300/1400m circa e localmente fino a 1200m circa e per gran parte della giornata si susseguiranno nevicate copiose in montagna a quote variabili tra 1000/1100m circa e 1500/1600m a seconda della zona con accumuli di neve localmente molto ingenti; ovviamente in alcune fasi potrà fioccare, a seconda dell'orografia e dell'intensità delle precipitazioni fin quote leggermente più in basso dei 1000m.

La giornata di domani, dopo una prima fase ancora instabile con qualche residua precipitazione, vedrà una certa attenuazione dei fenomeni e un graduale miglioramento, poi l'evoluzione diverrà sempre più complessa da decifrare in quanto la previsione sarà strettamente legata ai movimenti esatti delle masse d'aria più fresche atlantiche e dunque alla collocazione esatta dei minimi che, tra domenica e la prima parte almeno di lunedì vengono visti piuttosto meridionali, interessando maggiormente il centro sud con pausa con tempo a tratti discreto sulla nostra regione, poi tra la seconda parte di lunedì e mi giorni successivi potremo essere interessati prima da alcuni fronti occlusi, poi da un'altra saccatura atlantica piuttosto importante specie tra mercoledì 13 e giovedì 14 e forse anche parte di martedì 12 novembre.

E' proprio per questo motivo, che mai come in queste situazioni, bisogna navigare a vista e analizzare la situazione ed evoluzione step by step senza andare troppo in la' visto che qualsiasi lieve cambio di traiettoria, possibile anche a poche ore, può completamente stravolgere la previsione, dunque lunedì farò maggior chiarezza anche, se, per ora, in linee generali basti sapere che il periodo resterà fortemente dominato dall'autunno e che, che si voglia o no, dal punto di vista delle temperature rimarremo su valori al di sopra delle medie del periodo specie a causa delle minime molto alte e, al più, rimarremo entro le medie, ma di certo che nessuno si sogni di dire, dati alla mano che stia facendo freddo per novembre.

PS: proprio per questo motivo appare tanto inutile quanto sterile la grafica per i primi giorni della prossima settimana, a oggi, bastando quanto scritto qui nel commento e poi nella previsione, per evitare di far ancora più confusione.





   

Previsioni dettagliate per il FVG 

                   


 




Venerdì 8 novembre: tempo perturbato con piogge diffuse da moderati ad abbondanti, localmente forti e temporali in grado di scaricare grossissimi quantitativi di pioggia in breve tempo. 
Nelle primissime ore i fenomeni saranno più consistenti sulla fascia centro occidentale della regione, mentre su quella centro orientale intermittenti con pause senza precipitazioni, poi i fenomeni diverranno diffusi e abbondanti anche sulla fascia centro orientale. 
Sull'area prealpina mi attendo forti nevicate oltre i 1600/1700m circa, mentre sulle alpi nevicherà copiosamente oltre i 1300/1400m circa con differenze sulla quota neve, a seconda della zona; laddove i fenomeni saranno più intensi potrà nevicare localmente fino ai 1100/1200m circa, su altre intorno ai 1300/1400m circa..
Le temperature medie saranno ancora superiori alla media, o, al limite intorno alle medie, specie a causa delle minime ancora molto elevate per la copertura nuvolosa.
I venti soffieranno dai quadranti meridionali specie al largo e sulla costa, ma non escludo raffiche di vento durante i temporali.






Sabato 9: nella prima parte della giornata ancora residua instabilità con locali piogge e isolati temporali, più probabili sulla fascia orientale, poi una tendenza a una certa attenuazione dei fenomeni; mi attendo ancora qualche nevicata oltre i 1200/1300m circa e localmente anche un po' più in basso laddove i fenomeni saranno ancora più intensi. 
Il cielo successivamente tra tarda mattinata e pomeriggio diverrà parzialmente nuvoloso con qualche schiarita, localmente più ampia.
Le temperature saranno generalmente stazionarie salvo un lieve calo nei valori minimi; le massime, specie dove le schiarite saranno più ampie vedranno aumenti con valori che raggiungeranno e localmente supereranno i 14/15C. 
 




Domenica 10:  cielo tra il poco nuvoloso e il parzialmente nuvoloso senza fenomeni di rilievo, anche se non escludo che qualche locale e breve fenomeno possa interessare alcune aree costiere, ma in maniera piuttosto localizzata.
Soffierà bora moderata e localmente sostenuta sulla costa specie tra tardo pomeriggio e sera.
Le temperature massime raggiungeranno i 14/15C, mentre le minime, grazie alle ampie schiarite, scenderanno su valori più tipici per il periodo intorno ai 4/5C con lievi scostamenti da tali valori.







Tendenza a linee generali del tempo per lunedì 11 e martedì 12 novembre: riprendo quanto scritto nella "situazione e previsione generale" assolutamente da leggere;  la previsione per queste giornate è piuttosto incerta perché legata alla traiettoria esatta di masse d'aria, con la quale poi si decifrerà esattamente dove andranno a collocarsi i minimi depressionari: Pare che il tempo rimarrà variabile/instabile con fasi senza precipitazioni che si alterneranno ad altre con qualche pioggia e isolato temporale e nevicate in montagna. 
Ovviamente per poter essere più preciso attendo di analizzare meglio la situazione lunedì mattina nel prossimo aggiornamento.
Leggi "sopra" per quanto riguarda l'assenza grafica per i primi giorni della prossima settimana, la quale ha , a ora, ben poco senso. 


  

  

PS: Voglio ribadire l'importanza della lettura del testo previsionale (anche e soprattutto quella della "situazione e previsione generale", laddove spiego le varie dinamiche) e il fatto che le indicazioni grafiche siano semplicemente un ausilio che non fa alcun testo nella previsione, vista la loro genericità e il loro valore puramente indicativo, ergo anche dove vedete spesso i simboli della pioggia o del temporale questo non vuol dire che pioverà sempre ma la spiegazione dell'evoluzione meteorologica è assolutamente da ritrovare nel testo delle mie previsioni!









Leggi tutti i commenti

 
Pagina 1 di 15
  1. Tonino 20/11/2019 08:11
    Parlato di accumuli localmente ingenti su tutta la regione, mai escludo accumuli ingenti su pianura e parte della costa, nonostante fosse più probabile averli sulla fascia prealpina in genere, e, comunque nell'area delle Giulie, sono caduti circa 120/130mm, quindi comunque una delle aree in cui è piovuto di più. I modelli matematici parlavano di grossi accumuli solo sull'area carnica, ma non fidandomi, in base alle correnti e possibili convergenze ho parlato in maniera comunque più generica di accumuli localmente ingenti specie e non solo su alcune aree. ;-)
  2. DanielGag 20/11/2019 07:16
    Awesome site, how do you find all this info?I've read through a couple of articles on your site and I really enjoy your writing style. Thanks a million, keep up the great work. helponessays911.blogspot.com writingpaperkindergarten538.blogspot.com moneycannotbuyhappinessessay174.blogspot.com howtowriteanscholarshipessay125.blogspot.com introductiontoessaywriting914.blogspot.com
  3. Andry 19/11/2019 17:42
    Ciao. Ha piovuto nettamente di più su centro est Friuli rispetto ad ovest Friuli e carniche come era previsto. Dalla costa alla pedemontana centro orientale piogge intense, mentre sulle zone centro occidentali della regione ha piovuto poco o comunque non come ad est. E dal radar si evince che continua a piovere sulle stesse aree.
  4. Tonino 17/11/2019 13:08
    Da sempre purtroppo questo tipo di dinamiche vedono copiose nevicate sull'arco alpino centro occidentale fino a quote medio/basse e invece da noi una qn che si spinge a quote stellari nelle fasi in cui lo scirocco spira più sostenuto e ben poco c'entra il periodo dell'anno o le temperature dei giorni precedenti visto che, nel passato, anche recente abbiamo avuto terrificanti sciroccate anche in pieno inverno con quota neve ben oltre i 2000m persino pochi giorni dopo nevicate copiose persino in pianura come nel dicembre 2019 quando in 48 ore siam passati in pianura da minime di -15/-20C e massime sotto lo zero a giornate con estremi +13C/+18C e acqua a manetta fino in cima.
  5. GB 17/11/2019 11:04
    Infatti, al momento (ore 12) si segna un +0.4 °C a 2300mt sul Canin (praticamente Settembre). Incredibile la differenza con le Alpi Occidentali dove e´nevicato parecchio fin sui 1200mt. In queste situazioni di basse pressioni a ovest e blocchi a Est il Friuli è davvero nel fiume di aria calda. Speriamo che le code delle varie perturbazioni possano portare neve fino a valle...è quasi un paradosso che con tutta questa manna precipitativa si debba poi ricorrere lo stesso ai dispendiosi cannoni sparaneve.
  6. Tonino 16/11/2019 18:34
    Sisi senz'altro pioverà diverse ore ai 1850 m circa sul Canin, il richiamo mite è davvero impressionante.
  7. Steve 16/11/2019 11:16
    Nella zona del Gilberti pensavo fosse solo neve. Invece da quello che dici potrebbe piovere per molte ore anche lassù.
  8. Tonino 12/11/2019 16:59
    Comincia a nevicare a Fusine e Tarvisio proprio come da previsione, adesso, senza richiami miti vediamo quanto ne butta entro domani mattina/pomeriggio, in attesa ovviamente però dei peggioramenti successivi che per lunghe fasi vedranno anche richiami molto miti con quota neve altina ;-)
  9. Steve 12/11/2019 13:32
    Grazie. Infatti le possibilità maggiori mi sembravano esserci proprio tra la tarda mattinata e il pomeriggio di domani. Anche se in realtà le precipitazioni più abbondanti mi sembra avvengano soprattutto tra stanotte e domani in prima mattinata. Quindi se nevicasse da domani tarda mattinata/pomeriggio dovrebbero trattarsi di nevicate non più di moderate. Vedremo dai!
  10. Tonino 12/11/2019 11:51
    Ciao Steve, ovviamente certezze non ce ne sono, c'è parecchia discordanza sulle isoterme che avremo sulle Giulie che vanno dalla +4C alla 0C a 850Hp per stanotte e domani mattina; diciamo che senz'altro domani la quota neve dovrebbe calare nella peggiore ipotesi e far vedere qualche ora di bella neve, ma potrebbe già nevicare a quelle quote tra il tardo pomeriggio di oggi e la nottew anche se dipenderà dal fattoi che avvenga o meno un forte richiamo mite in quota o no quindi se nevicherà tra la tarda mattinata e il pomeriggio ndi domani avremo un certo accumulo ma non eccessivo, altrimenti avremo anche un grosso accumulo se dovesse nevicare continuamente senza richiamo mite tra la sera e domani ;)


Pagina 1 di 15

Scrivi cosa ne pensi





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Accetto