Meteo di Tonino


Alpi occidentali - Parzialmente nuvoloso Alpi orientali - Pioggia mista a neve Prealpi occidentali - Temporale Prealpi orientali - Parzialmente nuvoloso Pianura occidentale - Parzialmente nuvoloso Udinese - Temporale Costa occidentale - Tempo in miglioramento Costa orientale - Pioggia moderata Carso - Parzialmente nuvoloso Isontino - Pioggia moderata Pianura sud-est - Parzialmente nuvoloso Pianura sud-ovest - Temporale
TEMP. PIANURA
MIN (°C):
tra +6 e +9
MAX (°C):
tra +12 e +15
TEMP. COSTA
MIN (°C):
tra +9 e +12
MAX (°C):
tra +12 e +15
Previsione del 17-02-2019, fascia 12h - 24h
Ultimo aggiornamento del 18/03/2018 ore 19:25


Aggiornamento meteo di DOMENICA 18 MARZO delle ore 19:00

                                   

Situazione e previsione generale

 

 

 

La primavera meteorologica, cominciata il 1 marzo per convenzione, come ogni anno, continua a mostrare il volto della primavera old style fatto di molta variabilità/instabilità con periodi anche freddi con caratteristiche prettamente invernali, come quello appena cominciato.

Infatti l'entrata della primavera astronomica, che avverrà il 20 marzo, vedrà caratteristiche tutt'altro che primaverili con vento di bora e freddo, assoluti protagonisti della scena, come già prospettato da molti giorni, in questa sede.

Ma veniamo alla situazione attuale che vede un minimo depressionario in ulteriore approfondimento tra sull'alto Tirreno, minimo che ci interesserà parzialmente tra la notte e la mattinata di domani con qualche precipitazione e venti di bora, anche localmente molto forti, proprio per la disposizione delle isobare e del minimo depressionario, il quale andrà a richiamare nelel prossime 24/26h aria via via più fredda.

Il peggioramento del tempo atteso nelle prossime ore tra stanotte e domattina, dunque, avrà caratteristiche invernali con delle piogge, generalmente deboli e a tratti moderate e qualche nevicata a quote basse, con qualche fiocco che potrà scendere localmente anche in alcune aree della pianura e soprattutto su alcune aree della costa, laddove avremo il miglior mix tra precipitazioni e temperature, grazie anche ala presenza di una bora sostenuta e a tratti decisamente forte.

Nei giorni successivi l'aria diverrà via via più secca e fredda con temperature che già tra martedì e mercoledì vedranno dei valori prettamente invernali specie nei valori minimi notturni, anche se, di notte, i valori più bassi, a mio avviso, verranno registrati a partire dalal notte tra mercoledì 21 marzo e giovedì 22 marzo, quando, grazie anche al miglioramento deciso del tempo e alle schiarite ampie, vedemo dei valori su alcune aree anche della pianura, di diversi gradi al di sotto dello zero, mentre in montagna saranno già molto bassi fin dall'inziio della settimana.

La fase invernale investirà un po' tutto lo Stivale con precipitazioni più copiose dall'Emilia Romagna verso il centro sud,dove, come sempre, si avranno le piogge e le nevicate più abbondanti, anche a quote piuttosto basse.

Non escludo che la fase fredda possa proseguire, tra alti e bassi (visto che comunque il sole e alto, e di giorno, specie nelle giornate con il sole, le temperature massime non saranno così contenute, pur ben più basse dei valori medi del periodo), anche verso fine mese e nella prima parte di aprile ma ovviamente l'evoluzione andrà seguita personalmente step by step. 

 

 

 

 

Previsioni dettagliate per il FVG  

 

 

 

Lunedì 19 marzo: il cielo sarà parzialmente nuvoloso o nuvoloso con qualche pioggia generalmente debole e a tratti moderata, più consistente a tratti tra la bassa pianura e la costa, dove sarà più probabile qualche pioggia mista a neve o qualche fase con solo fiocchi, tant'è che su alcune zone non escludo qualche locale accumulo specie laddove ci saranno le precipitazioni più abbondanti e grazie alla bora che soffierà impetuosa.

Sulla media e alta pianura mi attendo fenomeni piuttosto deboli con piogge deboli o piogge miste a qualche fiocco e locali brevi fioccate ma solo su alcune aree, ma senza accumuli di rilievo anche laddove si verificassero, tant'è che su diverse aree si vedrà davvero poco o nulla.

Tra la tarda mattinata e il pomeriggio, ci sarà una generale attenuaizone dei fenomeni (su parte della pianura, coem detto, fin dalle primissime ore) anche sulle aree nelle quali saranno maggiormente presenti in mattinata.

Soffierà bora moderata e tratti forte anche su alcune aree della pianura, forte sulla costa con raffiche anche molto forti.

Le temperature minime saranno generalmente al di sopra dello zero di alcuni gradi, con i valori più bassi, vicini allo zero, laddove appunto ci saranno precipitazioni più copiose con qualche fioccata o nevicata fino al suolo, grazie anche alla bora scura che, se in alcune aree seccherà l'aria (specie medio/alta pianura) in altre invece aiuterà i fiocchi a scendere di più verso il basso.

Le temperature massime saranno generalmente comprese tra 5C e 8C con i valori più bassi laddove insisteranno maggiormente le precipitazioni; in montagna farà decisamente freddo con valori al di sotto dello zero su gran parte delle aree già sopra i 900/1000m circa e localmente anche a quote inferiori.

 

 

 

Martedì 20: alternanza di qualche schiarita e di annuvolamenti anche consistenti con bora ancora protagonista di questa giornata specie sulla costa, con raffiche anche forti sul triestino.

Non mi attendo alcun fenomeno di rilievo, salvo qualche debole e isolata precipitazione.

Le temperature rimarranno ben al di sotto dei valori medi del periodo, anche se le minime a causa delle nubi e del vento non faranno registrare ancora valori molto bassi (saremo generalmente su valori compresi tra 0C e +3C), mentre le massime saranno generalmente comprese tra 7C e 10C, salvo lievi scostamenti da tali valori.

In montagna la temperatura media a 1500m circa sarà molto bassa, intorno ai -4/-5C.

 

 

 

Mercoledì 21: alternanza di schiarite e di annuvolamenti con ulteriore miglioramento del tempo tra il pomeriggio e la sera/notte.

Soffierà ancora bora a tratti moderata sulla pianura centro orientale, sostenuta sulla costa, a tratt forte sul triestino, in attenuazione nella seconda parte della giornata.

Le temperature minime verranno raggiunte presumibilmente verso la tarda serata grazie alle schiarite più ampie con valori che localmente potranno scendere al di sotto dello zero anche in alcune zone della pianura; le massime saranno invece stazionarie o in lieve e locale aumento ma sempre su valori più bassi delle medie del periodo.

In montagna le temperature saranno motlo basse con minime spesso anche inferiori a -10/-15C e con valori anche più bassi in alcune vallate; le temperature medie saranno fino a -7/-8C a 1500m circa.

 

 

 

Tendenza a linee generali del tempo per giovedì 22 marzo: cielo sereno o poco nuvoloso con freddo al primissimo mattino e temperature che risaliranno piuttosto bene nelle ore centrali della giornata, pur rimanendo su valori ancora al di sotto della media del periodo, con temperature in rapida discesa dopo il tramonto su valori nuovamente invernali.

Le temperature minime saranno generalmente comprese tra 0C e -4C in pianura e non eslcudo che su alcune aree in aperta campagna, possano registrarsi anche valori intorno a -5C o inferiori; in montagna ancora molto freddo, con temperature più tipiche del mese di gennaio che di quello di marzo.

 

 

 

PS: Voglio ribadire l'importanza della lettura del testo previsionale e il fatto che le indicazioni grafiche siano semplicemente un ausilio che non fa alcun testo nella previsione, vista la loro genericità e il loro valore puramente indicativo, ergo anche dove vedete spesso i simboli della pioggia o del temporale questo non vuol dire che pioverà sempre ma la spiegazione dell'evoluzione meteorologica è assolutamente da ritrovare nel testo delle mie previsioni!






Leggi tutti i commenti

 
Pagina 1 di 15
  1. Alberto 17/02/2019 08:00
    Buongiorno Tonino. 😁😁😁😁 resto sempre divertito dalle previsioni che mette il meteo.it.... Adesso siamo a Burian entro fine mese.... Vedremo domani che altro scrivono.... A rigore di logica dovrebbero mettere caldo estivo anomalo..... Non sai che risate mi faccio ogni giorno! Un giorno inverno, giorno dopo estate x poi tornare all'imminente gelo.... BAH aspettiamo sto Burian va.....😅😅
  2. Tonino 12/02/2019 13:05
    Non si può parlare di freddo per qualche minima normalissima tra 0C e -4C, specie se con massime over 10/11C, per non parlare appunto delle massime che avremo anche over 14/15C roba da fine maro/inizio aprile questa settimana.
  3. Tonino 12/02/2019 12:22
    Come scritto e sottolineato nell'aggiornamento ci attendono giornate dal tepore primaverile nelle ore centrali con massime diffusamente sopra i 10/11C con alcune giornate che vedranno persino massime superiori ai 14/15C, altroché gelo questo fine settimana, CVD.
  4. Tonino 11/02/2019 16:28
    Caro Alberto ha ben poco senso continuare a vedere le solite previsioni a 7/0 giorni che dicono tutto e niente, e che cambiano ogni 2 ore, lo spiego praticamente sempre qui sul blog. La meteorologia è una scienza seria che non si affida a sfere di cristallo ma analisi continue visto che già a 2/3 giorni possono esserci modifiche improvvise, quindi il ruolo del previsione è essenziale nell'analisi modellistica. A 5/6 giorni al limite si può arrivare a fare una tendenza, come spesso faccio io qui sul blog, spesso veritiera ma che può variare ovviamente su scala locale. A 7/10 giorni è un po' come tirare a indovinare, specie in questo periodo dell'anno, anche se, a oggi, non si vedono fasi perturbate per parecchi giorni, quindi il secco andrà avanti per diversi giorni con alta pressione protagonista e giornate tra il tardo invernali e da inizio primavera, visto che di giorno, ormai da inizio mese, praticamente siamo andati sempre sopra i 10/11C di massima, come fosse marzo, anche se di notte, ma è piuttosto scontato, le temperature, grazie al cielo sereno, scendono spesso intorno allo zero e spesso anche al di sotto, specie sulla media e bassa pianura. Detto questo quindi ti invito a seguire l'evoluzione qui sul blog con le mie spiegazioni, comunque facendo perno su quanto detto adesso, visto che non vedo grossi scossoni nella nostra regione almeno ma anche su buona parte del centro nord per l'intera settimana almeno, a parte qualche giornata un po' più ventosa con venti di bora e più fresca, comunque sia non certo gelida, come invece dovremmo poter avere a metà febbraio. Infatti freddo vero o gelo a febbraio significa avere minime di -6/-7C e massime intorno allo zero non certo le giornate che avremo, che, anche nelle giornate più fredde, saranno ben superiori a questi valori, con diverse giornate con massime anche ben al di sopra dei 9/10C nonostante minime intorno allo zero o poco sopra o sotto. Ovviamente la scelta per i tuoi gattini spetta a te, un caro saluto.
  5. Alberto 10/02/2019 08:29
    Anzi ora vedo... Mettono gelate e neve dal prossimo weekend
  6. Alberto 10/02/2019 08:25
    Buona domenica Toni. Prossimo weekend (15-16-17-18) devo andare via x lavoro in Toscana.... Dovrò lasciare le mie 2gatte all'aperto (non riesco a farle restare in cada x 5giorni, loro stanno dentro solo la notte x dormire quando fa freddo).Mi chiedevo se la notte non ci saranno gelate qui da noi (io vivo a Monfalcone) ma sopra lo 0, in modo che non si congelino anche se hanno la loro casetta... Qua a guardare le varie previsioni che mettono ce da diventare matti: la scorsa settimana sostenevano che dovesse tornare gelo, ieri han detto torna alta pressione von gelate notturne e adesso leggo ritorna freddo..... Speriamo di trovare belli in toscana anche...
  7. Tizio 06/02/2019 13:35
    Molto bene
  8. Tonino 06/02/2019 08:28
    Caro Alan come sempre del resto, fanno fantameteorologia cambiando facendo previsioni a 10/15 giorni che già di per sé è assurdo, e poi cambiandole ogni 12 ore sempre settimane prima, cioè il no sense della meteorologia, ovviamente non prendendoci mai o sempre considerando le mille previsioni diverse anche a 12 ore di distanza...la verità è che la situazione è da seguire e, a parte questa prima decade, in gran parte primaverile, siamo ancora in inverno quindi avere ancora minime sotto lo zero e giornate invernali, anche fredde nel corso del mese di febbraio pare logico e anche piuttosto ovvio non potendosi aspettare lunghe fasi veramente primaverili. Detto questo, non mi sorprenderei se avessimo diverse fasi con bora e anche freddo nel prosieguo di febbraio e nella prima metà di marzo con qualche giornata anche dal tepore primaverile . Ma insomma non può considerarsi una previsione, quelle van sempre fatte step by step, al più con una tendenza a pochi giorni, l'abilità sta nel riuscire a farle bene visto che questi siti sbagliano, come detto anche a 8/12 ore di distanza e pensano di poterle fare a 10/15 giorni inventando qualsiasi cosa, tanto prima o poi a for za di gridare, ci prenderanno anche se con l'1% di attendibilità, bella schifezza...
  9. Alan 02/02/2019 07:26
    😅😂😁Tony mi vien da ridere.. Prima il meteo mette freddo e gelo,soprattutto dalla metà di febbraio.... il giorno dopo dice ci sarà un assaggio di primavera.... Mah. Io lo speri francamente che sia più caldo per meta febbraio visto è il mio compleanno.....😉😉😉😉e faccio festa con griglia nel mio giardino!
  10. Tonino 01/02/2019 11:42
    Ciao Andrea, grazie davvero, con il vento diciamo che la neve attecchisce ugualmente anche se in modo irregolare con degli accumuli maggiori su alcune aree, minori in altre, a seconda della direzione del vento; tali accumuli irregolari vengono detti appunto eolici perché portati dal vento, ma l'attecchimento, in generale dipende da ben altre caratteristiche, prima fra tutte, la temperatura al suolo. Un caro saluto a te e Silvia. :-)


Pagina 1 di 15

Scrivi cosa ne pensi





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Accetto