Meteo di Tonino


Alpi occidentali - Poco nuvoloso Alpi orientali - Poco nuvoloso Prealpi occidentali - Poco nuvoloso Prealpi orientali - Poco nuvoloso Pianura occidentale - Poco nuvoloso Udinese - Poco nuvoloso Costa occidentale - Poco nuvoloso Costa orientale - Poco nuvoloso Carso - Poco nuvoloso Isontino - Poco nuvoloso
TEMP. PIANURA
MIN (°C):
tra +9 e +12
MAX (°C):
tra +21 e +24
TEMP. COSTA
MIN (°C):
tra +15 e +18
MAX (°C):
tra +21 e +24
Previsione del 26-02-2018, fascia 00h - 12h
Ultimo aggiornamento del 13/10/2017 ore 09:03


Aggiornamento meteo di LUNEDI' 9 OTTOBRE delle ore 10:30 

   

Situazione e previsione generale

 

 

 

Come preannunciato negli aggiornamenti precedenti l'alta pressione di matrice subtropicale domina la scena sull'intero Mediterraneo centro occidentale proteggendo gran parte dell'Europa da qualsiasi perturbazione.

A ovest, all'altezza delle Azzorre, la tempesta tropicale "Ofelia" è diventata uragano di categoria 1 per poi salire addirittura a categoria 2; nonostante ciò, data la sua traiettoria verso nord, nord est, non dovrebbe procurare troppe insidie sul territorio europeo rimanendone piuttosto ai margini.

A quanto pare, analizzando le possibili traiettorie, a oggi, l'unica area che potrà più o meno direttamente essere interessata, sarà l'Irlanda fra alcuni giorni, anche se probabilmente l'uragano sarà declassato a temnpesta tropicale con venti che non soffieranno più a velocità superiore a 140/150 km/h ma intorno ai 100/120 Km/h, comunque sia la situazione è fortemente evolutiva, e come sempre in questi casi, sarà seguita step by step.

Tornando a noi, resta ben poco da dire rispetto a quanto detto sia lunedì, che mercoledì; l'alta pressione ci garantirà un fine settimana senz'altro discreto/buono, anche se il posizionamento dei suoi massimi, farà si che nei bassistrati il clima rimanga piuttosto umido con la formazione di foschie a tratti dense e locali banchi di nebbia, nonostante un clima piuttosto mite e piacevole specialmente nelle ore centrali della giornata quando le massime potranno anche raggiungere o localmente superare i 24/25C  specialmente nelle aree con una minore umidità con valori molto alti per periiodo anche in alcune aree di montagna grazie all'aria ben più secca in quota.

L'alta pressione ci terrà compagnia per diversi giorni, almeno fino alla prima parte della prossima settimana.

 

 

 

 

Previsioni dettagliate per il FVG  

 

 

 

Venerdì 13 ottobre: il cielo sarà tra poco nuvoloso e parzialmente nuvoloso su gran parte della regione per dei locali annuvolamenti e la presenza di nubi basse soprattutto al mattino, con umidità molto elevata e la presenza, specie nelle ore più fredde di foschie anche dense e locali banchi di nebbia.

Le temperature minime saranno generalmente comprese tra 7C e 12C in pianura ( ovviamente i valori più bassi si avranno laddove il cielo sarà sgombro di nubi, i più elevati dove ci sarà maggior nuvolosità notturna)e generalmente intorno ai 14/15C sulla costa; in montagna le temperature saranno decisamente al di sopra delle medie stagionali, soprattutto in quota dove avremo temperature medie intorno ai 9/10C a 1500m circa.

Le massime raggiungeranno diffusamente i 21/22C con valori anche superiori specie laddove inferiore sarà l'umidità relativa.

 

 

 

Sabato 14: il tempo sarà stabile grazie all'alta pressione, alta pressione che comunque favorirà anche un deciso accumulo di umidità relativa nei bassistrati con foschie dense e locali banchi di nebbia su alcune aree pianeggianti e costiere nelle ore più fredde della giornata.

In regione avremo delle aree pianeggianti con minore umidità e un cielo sereno o poco nuvoloso e altre invece nelle quali l'umidità sarà decisamente più elevata con una foschia anche nelle ore centrali e un po' di nuvolosità in più; da ciò, di riflesso, avremo delle aree che raggiungeranno temperature piuttosto elevate per il periodo che localmente potranno anche raggiungere o superare i 24/25C, mentre altrove, laddove l'umidità sarà più elevata, si farà fatica a salire sopra i 20/21C.

Sulle aree montuose, specialmente quelle poste oltre i 900/1000m circa (ovviamente per la quota esatta dipenderà dall'inversione termica a seconda della zona) e ancor più in quota, si registreranno valori più tipici del mese di agosto che di ottobre.

 

 

 

Domenica 15: altra giornata simile con tempo stabile, con cielo sereno o poco nuvoloso su gran parte della regione, anche se potranno essere presenti dei locali annuvolamenti per nubi basse, specialmente tra la notte e il primo mattino su alcune aree pianeggianti.

Ci saranno foschie a tratti dense e locali banchi di nebbia in particolar modo nelle ore più fredde della giornata.

In montagna si farà sentire l'inversione termica con clima più secco in quota e temperature decisamente molto elevate per il periodo.

Le temperature massime varieranno da zona a zona, con valori decisamente elevati per il periodo nelle aree nelle quali ci sarà minor umidità dove si potranno tranquillamente raggiungere o localmente superare anche i 24/25C, mentre saranno di alcuni gradi inferiori, laddove vi sarà ancora la presenza della cappa di umidità anche nelle ore centrali della giornata.

 

 

 

Tendenza a linee generali del tempo per i primi giorni della prossima settimana

 

 

 

Come scritto sopra nella "situazione e previsione generale" non cambierà nulla nelle giornate di lunedì 16 e martedì 17 con un tempo stabile, ancora forte umidità nei bassistrati con la presenza di foschie dense e locali banchi di nebbia, qualche locale annuvolamento per nubi basse e comunque la presenza del sole specie nelle ore centrali della giornata con temperature ancora piuttosto miti ed elevate soprattutto laddove inferiore sarà l'umidità con qualche valore che potrà ancorav raggiungere o localmente superare i 24/25C specie martedì 17

 

 

 

 

PS: Voglio ribadire l'importanza della lettura del testo previsionale e il fatto che le indicazioni grafiche siano semplicemente un ausilio che non fa alcun testo nella previsione, vista la loro genericità e il loro valore puramente indicativo, ergo anche dove vedete spesso i simboli della pioggia o del temporale questo non vuol dire che pioverà sempre ma la spiegazione dell'evoluzione meteorologica è assolutamente da ritrovare nel testo delle mie previsioni!






Leggi tutti i commenti

 
Pagina 1 di 15
  1. Cris 24/02/2018 13:05
    Grazie sempre puntuale buona giornata
  2. giorgio 23/02/2018 18:45
    Grazie Tonino, molto chiaro.
  3. Tonino 23/02/2018 17:54
    PS: comunque sia l'entrata dell'aria fredda come fenomenologia e nevicate interesserà soprattutto gran parte delle altre regioni, Emilia Romagna in primis, come sempreaccade con questo tipo di sinottiche che su gran parte della nostra regione vedono un freddo molto intenso ma anche molto secco ;-)
  4. Tonino 23/02/2018 17:51
    Per Dennis, nella fase da domenica, di cui ho parlato e solo nella primissima fase direi probabilità bassissime per tutto il fvg centrom orientale salvo forse qualche eccezione, qualche chances in più per alcune zone del pordenonese, come ho scritto nel testo sopra ;-) Per Cris si, anche tolmezzo, davvero nessuno escluso, vivrà una serie di giornate a dir poco GELIDE con anche giornate di ghiaccio e valori lontani anni luce dalle medie del periodo. :-)
  5. Cris 23/02/2018 16:47
    Ciao toni letto le tue previsioni brrrr!!!! Domanda anche Tolmezzo temperature polari??? Grazie
  6. Dennis 23/02/2018 16:10
    A udine potrebbe venire delle fioccate o solo a pordenone possono capitare
  7. Tonino 23/02/2018 07:00
    Ciao Giorgio credo di averlo spiegato abbastanza bene sul blog; la violenza della bora è dovuta alla sinottica in corso che vede dei minimi depressionari tra il centro e il sud che richiamano correnti di bora (in questo caso bora scura nei bassistrati) sulla nostra regione e l'intensità alle isobare piuttosto vicine. Una dinamica molto simile questa del PRIMO STEP (come ho spiegato sul blog) a quella del 10 marzo 2010, in attesa di un altro tipo di bora, molto più fredda e gelida a partirfe da domenica/lunedì. Un caro saluto Giorgio.
  8. giorgio 22/02/2018 20:43
    Scusa Tonino, ma a cosa è dovuta la violenza delle raffiche di bora? Mandi e grazie Giorgio
  9. Claudio 22/02/2018 18:55
    Ciao Tonino sto seguendo la situazione come da tuoi suggerimenti step by step, da quello che ho capito si entr
  10. Tonino 21/02/2018 12:02
    Denis leggi bene quello che ho scritto sul blog, penso di aver spiegato in maniera non chiara, di più tutto e argomentato.... non è la prima volta che fai delle osservaziooni dalle quali capisco che o non leggi o leggi solo una parte di quel che scrivo. ;-)


Pagina 1 di 15

Scrivi cosa ne pensi





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Accetto