Meteo di Tonino


Alpi occidentali - Poco nuvoloso Alpi orientali - Poco nuvoloso Prealpi occidentali - Parzialmente nuvoloso Prealpi orientali - Parzialmente nuvoloso Pianura occidentale - Poco nuvoloso Udinese - Poco nuvoloso Costa occidentale - Parzialmente nuvoloso Costa orientale - Poco nuvoloso Carso - Vento forte Isontino - Poco nuvoloso Pianura sud-est - Vento forte Pianura sud-ovest - Parzialmente nuvoloso
TEMP. PIANURA
MIN (°C):
tra -9 e -6
MAX (°C):
tra 0 e +3
TEMP. COSTA
MIN (°C):
tra -6 e -3
MAX (°C):
tra 0 e +3
Previsione del 26-02-2018, fascia 00h - 12h
Ultimo aggiornamento del 23/02/2018 ore 08:30


 Aggiornamento meteo di VENERDI' 23 FEBBRAIO delle ore 08:00

                                   

Situazione e previsione generale

 

 

 

Dopo aver spiegato da almeno una settimana tutti i vari step di questa lunga fase invernale che ci accompagnerà almeno fino alla prima parte del mese di marzo, eccoci sempre più vicini al secondo step, quello che vedrà l'arrivo della massa d'aria gelida di estrazione polare continentale, direttamente dalla steppa russo siberiana, un'aria letteralmente gelida, pellicolare, con caratteristiche molto più fredde, anche al suolo, a differenze delle irruzioni artico marittime alle quali siamo senz'altro più abituati.

Tornando intanto alla situazione attuale , nella primissima mattina, come da previsione, abbiamo avuto in regione qualche pioggia mista a neve e in qualche caso anche qualche locale fioccata, anche nella stessa città di Udine, pur temporaneamente, poco prima delle 6; l'area più colpita è stata quella del latisanotto dove localmente abbiamo avuto anche una lieve imbiancata.

Questo primo step, infatti ha visto una bora richiamata da minimi depressionari presenti tra il centro e il sud che hanno favorito l'arrivo di queste correnti fredde, ma non certo gelide con temperature praticamente sempre al di sopra dello zero anche nei valori minimi su pianura e costa, con freddo acutizzato esclusivamente dalle raffiche di bora.

Ora siamo ad un passo dal secondo step, come detto,con l'allungamento dell'alta pressione sulle alte latitudini europee polari verso est, che favorirà l'arrivo di questa imponente massa d'aria gelida a partire da domenica e che porterà per giorni temperature bassissime, davvero inusuali non solo per il periodo, visto che siamo a un passo dalla primavera meteorologica, ma inusuali proprio per la nostra regione, visto che assaggeremo valori che non registriamo piàù, specie nei valori massimi, almeno da 22 anni, dall'ultima settimana di quel mese di dicembre quando abbiamo avuto le ultime vere giornate di ghiaccio nel FVG.

Per intenderci mi attendo giornate nelle quali la temperatura raggiungerà a stento gli 0C nelle ore centrali della giornata specie da lunedì, e in qualche caso già da domenica, con alcune giornate che addirittura vedranno la colonnina di mercurio sempre sotto lo zero anche nelle ore centrali della giornata e nonostante il soleggiamnento; parlando poi di minime, quelle saranno di diversi gradi sotto loz ero anche sulla costa e dipenderanno molto dalla presenza del vento che ostacolerà in alcuni casi il calo verso valori intorno o inferiori ai -9/-10C mentre su alcune aree pianeggianti si potrà anche localmente scendere sotto questi valori specie da martedì 27 febbraio.

Solo un accenno sulle temperature che potremo registrare in montagna, beh specie da lunedì in poi vedremo diverse minime sotto i -20/-25C con alcune aree, in particolare nel tarvisiano, tipo Fusine che non credo faranno fatica a scender su valori intorno o localmente inferiori ai -30/-35C quindi valori di rilievo assoluto.

Non ha a oggi alcun senso fare paragoni col passato sull'entità di questa irruzione fredda, ma comunque, voglio ricordare che come valori assoluti al suolo e in quota (entreranno probabilmente isoterme intorno a -14/15C sulle nostre pianure e anche inferiori nell'area alpina) posso senz'altro affermare che si tratterà di una delle irruzioni più intense senz'altro dell'ultimo trentennio e una delle più forti in assoluto a cavallo tra fine febbraio e inizio marzo.

Come già spiegato mercoledì, l'entrata dell'aria fredda sulla nostra regione porterà pochi effetti specie sul lato centro orientale, salvo della nuvolosità e qualche isolata fioccata ma di breve durata e su pochissime zone, mentre sul lato occidentale, specie sull'area pedemontana e prealpina centromoccidentale tra la notte tra sabato e domenica e la mattinata di domenica non escludo qualche fioccata più decisa e in qualche caso anche qualche cm di neve.

Ovviamente i venti gelidi di bora, già protagonisti, ma con temperature decisamente più alte i questi giorni, continueranno a essere protagonisti della scena per diversi giorni e, piccola parentesi fuori della meteorologia, bisognerà agire per evitare fastidiosi problemi con le tubature e le caldaie e stare più attenti ai propri animali domestici.

A oggi non ha senso dire di più, in quanto l'irruzione deve ancora cominciare e poi sarà da verificare quale sarà il percorso della massa gelida per inquadrare cosa potrà accadere successivamente, e proprio da questa traiettoria e dalla dinamica che cne conseguirà deriva la possibilità o meno che possa esserci qualche nevicata o no i primi di marzo, ancora assolutamente non solo non sicura ma non vista da alcun modello, visto che per ora l'ipotesi più probabile (ribadisco per ora e crredo possano esserci cambiamenti anche sostanziali) è quella di una deisa sciroccata con quota neve in caso inizialmente bassa in rapido rialzo, ma da lunedì, nel pieno dell'ondata di freddo comincerò a parlare di mie ipotesi.

 

 

 

 

Previsioni dettagliate per il FVG  

 

 

 

Venerdì 23 febbraio: anche in questa giornata protagoniste saranno le nubi e il vento di bora, forte, localmente molto forte sul triestino con raffiche anche violente oltre i 120/130 km/h.

Nel corso della giornata, specie nella prima parte, ci sarà qualche locale precipitazione, anche in questa giornata non così diffusa, che interesserà alcune zone con piogge, o piogge miste a neve, con fiocchi invece più probabili sul triestino e su parte della pianura, specie nella primissima mattinata, ma non su tutte le zone; su alcune aree farà poco o nulla.

Tra il pomeriggio e la sera ci sarà una certa attenuazione dei fenomeni anche se potrà ancora esserci qualche locale e breve pioggia prima di una cessazione definitiva comunque entro la notte su tutta la regione.

Le temperature minime, come nei giorni precedenti rimarranno intorno allo zero o al di sopra dello stesso mentre le massime saranno generalmente comprese tra 4C e 7C con qualche valore superiore specie laddove non ci saranno fenomeni di rilievo in giornata.

 

 

Sabato 24: la giornata vedrà ancora della nuvolosità residua, anche compatta, anche se non esccludo, specie nella seconda metà della giornata qualche locale schiarita; avremo dunque un'alternanza tra annuvolamenti localmnete consistenti e schiarite in qualche caso anche ampie con qualche fase poi con cielo poco nuvoloso su alcune aree.

Non ci saranno fenomeni di rilievo nel corso della giornata anche se continuerà a soffiare la bora da moderata a localmente sostenuta in pianura e forte localmente sulla costa, specie sul triestino dove ci saranno ancora raffiche di una cverta intensità, anche se presumibilmente inferiore rispetto ai giorni precedenti.

Le temperature in questa giornata saranno in aumento, specie nei valori massimi, quando raggiungeremo piuttosto diffusamente i 9/10C e localmente valori anche superiori, in attesa del deciso calo a partire dal giorno successivo.

 

 

 

Domenica 25:  la giornata vedrà una certa nuvolosità, a tratti compatta specie nella prima metà della stessa, con qualche locale fioccata, anche se non su tutte le zone, e qualche locale nevicata un po' più consistente, più probabile su alcune aree del pordenonese, in particolare nelle aree prospicenti alle prealpi centro occidentali.

Tra il pomeriggio e la sera il cielo sarà tra poco nuvoloso e parzialmente nuvoloso a seconda della zona e il protagonista assoluto sarà già il freddo con temperature di almeno 7/8C inferiori a quelle del giorno precedente!

Le temperature saranno in calo deciso nel corso della giornata con una bora via via più fredda, gelida dal pomeriggio/sera quando raggiungeremo i valori minimi di questa giornata; le temperature massime rimarranno già su valori decisamente bassi, di alcuni gradi al di sopra dello zero, mentre le minime verranno raggiunte presumibilmente verso fine giornata ma sarà il vento di bora, già molto freddo, a aumentare sensibilmente la sensazione di freddo.

 

 

 

Tendenza a linee generali del tempo per i primi giorni della prossima settimana

 

 

 

Che dire di più, credo di aver detto tutto sopra nella "situazione e previsione generale" alla quale vi rimando; aggiungo soltanto che mi attendo un cielo generalmente sereno o poco nuvoloso nei primi giorni della prossima settimana anche se non eslcudo qualche annuvolamento localmente più consistente con giornate rigide, di moltissimi gradi al di sotto delle medie e in alcuni casi come detto, con termomentro sempre sotto lo zero anche nelle ore centrali della giornata e valori medi più tipici della Russia che della nsotra regione sia lunedì 26, martedì 27 che mercoledì 28 febbraio.

 

 

 

PS: MI RACCOMANDO DI LEGGERE TUTTO L'AGGIORNAMENTO IN PARTICOLARE LA SITUAZIONE E PREVISIONE GENERALE, NELLA QUALE SPIEGO LA COMPLESSITA' DI QUESTA EVOLUZIONE E SOPRATTUTTO LE POTENZIALITA' E di SEGUIRE CON ATTENZIONE I PROSSIMI AGGIORNAMENTI!

 

 

 

PS: Voglio ribadire l'importanza della lettura del testo previsionale e il fatto che le indicazioni grafiche siano semplicemente un ausilio che non fa alcun testo nella previsione, vista la loro genericità e il loro valore puramente indicativo, ergo anche dove vedete spesso i simboli della pioggia o del temporale questo non vuol dire che pioverà sempre ma la spiegazione dell'evoluzione meteorologica è assolutamente da ritrovare nel testo delle mie previsioni!






Leggi tutti i commenti

 
Pagina 1 di 15
  1. Cris 24/02/2018 13:05
    Grazie sempre puntuale buona giornata
  2. giorgio 23/02/2018 18:45
    Grazie Tonino, molto chiaro.
  3. Tonino 23/02/2018 17:54
    PS: comunque sia l'entrata dell'aria fredda come fenomenologia e nevicate interesserà soprattutto gran parte delle altre regioni, Emilia Romagna in primis, come sempreaccade con questo tipo di sinottiche che su gran parte della nostra regione vedono un freddo molto intenso ma anche molto secco ;-)
  4. Tonino 23/02/2018 17:51
    Per Dennis, nella fase da domenica, di cui ho parlato e solo nella primissima fase direi probabilità bassissime per tutto il fvg centrom orientale salvo forse qualche eccezione, qualche chances in più per alcune zone del pordenonese, come ho scritto nel testo sopra ;-) Per Cris si, anche tolmezzo, davvero nessuno escluso, vivrà una serie di giornate a dir poco GELIDE con anche giornate di ghiaccio e valori lontani anni luce dalle medie del periodo. :-)
  5. Cris 23/02/2018 16:47
    Ciao toni letto le tue previsioni brrrr!!!! Domanda anche Tolmezzo temperature polari??? Grazie
  6. Dennis 23/02/2018 16:10
    A udine potrebbe venire delle fioccate o solo a pordenone possono capitare
  7. Tonino 23/02/2018 07:00
    Ciao Giorgio credo di averlo spiegato abbastanza bene sul blog; la violenza della bora è dovuta alla sinottica in corso che vede dei minimi depressionari tra il centro e il sud che richiamano correnti di bora (in questo caso bora scura nei bassistrati) sulla nostra regione e l'intensità alle isobare piuttosto vicine. Una dinamica molto simile questa del PRIMO STEP (come ho spiegato sul blog) a quella del 10 marzo 2010, in attesa di un altro tipo di bora, molto più fredda e gelida a partirfe da domenica/lunedì. Un caro saluto Giorgio.
  8. giorgio 22/02/2018 20:43
    Scusa Tonino, ma a cosa è dovuta la violenza delle raffiche di bora? Mandi e grazie Giorgio
  9. Claudio 22/02/2018 18:55
    Ciao Tonino sto seguendo la situazione come da tuoi suggerimenti step by step, da quello che ho capito si entr
  10. Tonino 21/02/2018 12:02
    Denis leggi bene quello che ho scritto sul blog, penso di aver spiegato in maniera non chiara, di più tutto e argomentato.... non è la prima volta che fai delle osservaziooni dalle quali capisco che o non leggi o leggi solo una parte di quel che scrivo. ;-)


Pagina 1 di 15

Scrivi cosa ne pensi





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Accetto