Meteo di Tonino


Alpi occidentali - Parzialmente nuvoloso Alpi orientali - Poco nuvoloso Prealpi occidentali - Poco nuvoloso Prealpi orientali - Parzialmente nuvoloso Pianura occidentale - Poco nuvoloso Udinese - Poco nuvoloso Costa occidentale - Poco nuvoloso Costa orientale - Poco nuvoloso Carso - Poco nuvoloso Isontino - Poco nuvoloso Pianura sud-est - Parzialmente nuvoloso
Previsione del 25-05-2019, fascia 00h - 12h
Ultimo aggiornamento del 24/05/2019 ore 07:51


Aggiornamento di venerdì 24 maggio delle ore 09:00

          

Situazione e previsione generale + tendenza in linee generali del tempo per la prossima settimana



La situazione continua a vedere una pressione alta ma livellata con delle infiltrazioni di aria più umida e instabile che portano dell'instabilità pomeridiana/serale su parte della regione.

Il week end il tempo sarà sostanzialmente discreto con alternanza di fasi soleggiate e altre con cielo più nuvoloso e la possibilità, appunto, che l'instabilità porti alla formazione di qualche locale scroscio di pioggia o isolato temporale, più probabile sulla fascia montuosa ma anche su parte dell'area pianeggiante.

La prossima settimana vedrà invece l'avvicinamento di una saccatura con aria via via più umida e poi anche fresca e maggiore probabilità di piogge e temporali, con qualche fenomeno già lunedì specie nella seconda parte, e nei giorni a seguire.

Continua a non vedersi nulla di quanto annunciato da tempo dai soliti meteoman o pseudogiornalisti che rifacendosi ai classici click allarmistici proclamavano l'arrivo dell'anticiclone africano con temperature anche di 40C entro fine mese, e il bello è, che come spiego da settimane, invece accadrà il contrario visto che non solo non avremo alcun picco di calore, ma che avremo fasi instabili e anche perturbate entro gli ultimi giorni del mese e probabilmente anche a inizio giugno, il tempo rimarrà instabile.




       

Previsioni dettagliate per il FVG 




Venerdì 24 maggio: la giornata sarà discreta/buona con cielo sereno o poco nuvoloso, anche se ci saranno dei locali annuvolamenti nel corso della giornata e un po' di instabilità pomeridiana che porterà allo sviluppo di qualche isolato scroscio di pioggia o temporale, più probabile sulla fascia montuosa e solo in maniera molto localizzata su parte della media/alta pianura.

Nelle aree nelle quali non avremo fenomeni il cielo rimarrà tra poco nuvoloso e parzialmente nuvoloso nel pomeriggio/sera.

Le temperature rimarranno generalmente stazionarie o in lieve aumento con massime generalmente comprese tra 24C e 26C salvo lievi scostamenti da tale range.





Sabato 25: la giornata vedrà un cielo tra il poco nuvoloso e il parzialmente nuvoloso con annuvolamenti localmente intensi e dell'instabilità pomeridiana che interesserà parte dell'area montuosa e della media/alta pianura con qualche locale scroscio o isolato temporale, generalmente di breve durata e che non interesserà tutte le aree. 
Le temperature rimarranno intorno a valori tipici del periodo, generalmente stazionarie.






Domenica 26: la giornata vedrà una certa variabilità/instabilità con schiarite anche ampie alternate a fasi con maggior copertura nuvolosa e qualche locale scroscio o isolato temporale più probabile tra tardo pomeriggio e la sera/notte, fenomeni che interesseranno a macchia di leopardo la regione con aree interessate e altre che vedranno poco o nulla. 
    
Le temperature saranno stazionarie o in lieve calo specie laddove ci saranno più nubi.



 



Tendenza a linee generali del tempo per lunedì 27 e martedì 28 maggio: due giornate all'insegna della variabilità/instabilità con alternanza di annuvolamenti anche intensi e qualche locale schiarita con possibili piogge e qualche temporale più probabili tra pomeriggio e sera/notte fenomeni non uniformi, che ci interesseranno anche nei giorni successivi e probabilmente anche in misura più decisa con anche un calo delle temperature, dapprima lieve nei valori massimi, poi più deciso verso metà settimana, ma ne riparlerò nei prossimi aggiornamenti.


  


PS: Voglio ribadire l'importanza della lettura del testo previsionale (anche e soprattutto quella della "situazione e previsione generale", laddove spiego le varie dinamiche) e il fatto che le indicazioni grafiche siano semplicemente un ausilio che non fa alcun testo nella previsione, vista la loro genericità e il loro valore puramente indicativo, ergo anche dove vedete spesso i simboli della pioggia o del temporale questo non vuol dire che pioverà sempre ma la spiegazione dell'evoluzione meteorologica è assolutamente da ritrovare nel testo delle mie previsioni!










Leggi tutti i commenti

 
Pagina 9 di 15
  1. Tonino 02/01/2019 11:02
    Ciao Arianna, ci vorrà pazienza come ho scritto sul blog per vedere delel dinamiche in grado di portare la neve anche da noi, tra l'altro se leggi qui, sul blog, ho spiegato bene già giorni fa e oggi, quel che accadrà a breve, con una fase fredda nei prossimi giorni ma molto secca, fino alal befana e anche giorni dopo non vedo in vista alcuna dinamica che possa portare la neve da noi, più avanti step by step vedremo se potremo avere dinamiche più ad hoca tra la fine della prima decade del mese o nel corso della seconda decade del mese di gennaio, di certo per ora vedremo le immagini dall'appennino e dalla pioanura e costa del sud, specie lato adriatico con nevicate anche copiose fino al mare, anche sulla Puglia e parte della Sicilia. Segui i miei aggiornamenti qui sul blog ;-)
  2. Arianna 02/01/2019 09:26
    Buon anno Toni. Ho letto che qui da noi l'anno inizierà con correnti gelide che porteranno taaanto freddo e neve dopo la befana..... È così? Ma neve anche qui in bassa (Monfalcone)?
  3. Stefo 01/01/2019 09:29
    Buon anno Tonino e grazie dell'ottimo lavoro che fai
  4. Cris 31/12/2018 16:13
    BUON ANNO anche a te
  5. Tonino 30/12/2018 19:24
    Per ora all'orizzonte,. come spiegato sul blog delle novitàriguardanti l'assetto barico, ma sempre con anticiclone ingerente, quindi per il medio/lungo termine specie dal 2/3 mi attendo una fase fredda, molto fredda ma con aria molto secca. Per eventuali interazioni umide bisognerà vedere il seguito tra la fine della prima e la seconda decade del mese. Come più volte spiegato sul blog resta lo spettacolo desolante delle alpi a secco, e la colpa è non certo eslusivamente del mese di dicembre, secchissimo e molto caldo in q uota, ma anche in un autunno avaro di perturbazioni e di neve in montagna, prorpio nel periodo migliore per i monti. D'altronde che parte dell'inverno sia molto secco non è certo una novità. L'inverno comunque comincerà a mostrare i denti e senz'altro già nel corso del mese di gennaio potremo avere qualche occasione, più in la', per qualche nevicata fino a quote molto basse o pianeggianti e vedremo questo step by step, un caro saluto.
  6. Giiorgio Dordolla 30/12/2018 12:09
    Vabbè....gelo in arrivo ma ho paura niente neve da noi...
  7. Cris 25/12/2018 20:36
    Auguri buon natale!!
  8. Tonino 19/12/2018 09:59
    Ciao Marco ne parlo sul blog da lunedì circa, leggi sopra, peggioramento molto veloce, di poche ore con qualche pioggia e nevicata fino a quote piuttosto nbasse, ma con accumuli lievi o moderati generalmente, un caro saluto.
  9. Marco B 17/12/2018 21:03
    Nevicate grosse per giovedì??
  10. Tonino 16/12/2018 20:27
    Ciao Paolo sta procedendo proprio come da previsione con un peggioramento del tempo che, in termini, comporta non per forza precipitazioni ma anche solo un aumento della nuvolosità. Sta nevicando su parte del nord, e noi, come scritto sopra, siamo ai margini del peggioramento con più nubi che altro e fenomeni che saranno deboli e sporadici laddove presenti, altrove non cadrà nulla dal cielo.


Pagina 9 di 15

Scrivi cosa ne pensi





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Accetto