Meteo di Tonino


Alpi occidentali - Parzialmente nuvoloso Alpi orientali - Poco nuvoloso Prealpi occidentali - Parzialmente nuvoloso Prealpi orientali - Poco nuvoloso Pianura occidentale - Parzialmente nuvoloso Udinese - Poco nuvoloso Costa occidentale - Poco nuvoloso Costa orientale - Poco nuvoloso Carso - Parzialmente nuvoloso Isontino - Poco nuvoloso Pianura sud-est - Parzialmente nuvoloso
TEMP. PIANURA
MIN (°C):
tra -3 e 0
MAX (°C):
tra +9 e +12
TEMP. COSTA
MIN (°C):
tra +3 e +6
MAX (°C):
tra +9 e +12
Previsione del 24-01-2020, fascia 00h - 12h
Ultimo aggiornamento del 24/01/2020 ore 08:30


Primavera

Aggiornamento di venerdì 24 gennaio delle ore 08:30
 

Situazione e previsione generale + tendenza a linee generali del tempo per la prossima settimana

 



 

L'alta pressione continua ad assicurare un tempo stabile e soleggiato con temperature minime in linea con le medie del periodo, con estese brinate e gelate e massime che, invece, sono praticamente tutti i giorni almeno 3/4C superiori ai valori tipici del periodo con alcune giornate che, nelle ore centrali, hanno il tipico tepore marzolino.

Una stagione invernale che continua a essere sempre più deludente sia in pianura che in montagna e adesso ci avviamo verso una fase invernale ancora più mite con apice del clima mite presumibilmente tra fine mese e soprattutto i primi giorni di febbraio a causa della discesa del flusso umido oceanico con meno cielo sereno, più nubi, maggior umidità e occasione per qualche debole pioggia o pioviggine in alcune giornate con qualche nevicata in montagna ma non certo a quote basse per il periodo.

Successivamente tra la fine di gennaio e i primi di febbraio, quindi dal week end della prossima settimana fin verso i primi del prossimo mese tornerà l'alta pressione con un flusso di correnti molto miti dal mediterraneo ad assicurarci l'ennesima fase mite di questo non inverno.

Ma andiamo con ordine; il fine settimana vedrà un venerdì dal tempo ancora stabile, con tendenza ad aumento della nuvolosità a partire da ovest. specie verso fine giornata.

Sabato 25 il transito di un modestissimo fronte porterà della nuvolosità e qualche lievissima precipitazione, generalmente debole o a carattere di pioviggine con qualche fioccata in montagna comunque a quote mediamente elevate sopra i 1300/1400m circa e solo localmente a quote inferiori ma pochissimo e su molte zone non farà nulla.

Domenica continueremo ad avere un mix tra nuvolosità e umidità con temperature (già da sabato) in ulteriore aumento specie nei valori minimi; la prossima settimana poche novità con l'arrivo di ulteriori correnti decisamente umide e a tratti instabili con qualche locale pioggia tra martedì 28 e mercoledì 29, umidità molto elevata e qualche fioccata o nevicata in montagna a quote decenti ma non certo ottimali per il periodo e generalmente sopra i 1000m circa salvo qualche sconfinamento a quote inferiori con temperature che continueranno a mantenersi su valori medi molto più alti del normale specie a causa delle minime molto elevate.

Cambia dunque tutto solo nel senso che con un flusso più umido, maggior nuvolosità avremo, come detto, un aumento anche marcato delle minime notturne e un aumento dell'umidità con foschie o nebbie più estese e localmente persistenti, ma continueremo a viaggiare su valori al di sopra della media, alcune giornate anche di moltissimi gradi con il colpo di grazia se vogliamo, tra fine mese e inizio febbraio quando mi attendo un ulteriore aumento dei valori e nuovamente temperature tipicamente primaverili su molte zone.

 



   

    

Previsioni dettagliate per il FVG

 

 


 

Venerdì 24 gennaio: cielo da poco nuvoloso a parzialmente nuvoloso per annuvolamenti per nubi alte e stratificate che diverranno più consistenti, a partire da ovest, specie tra tardo pomeriggio e sera.

Le temperature saranno generalmente stazionarie o in lieve calo nei valori massimi.

 

 


 

Sabato 25: nuvolosità irregolare a tratti più intensa con qualche locale debole pioggia/pioviggine e qualche fioccata sporadica generalmente oltre i 1300/1400m circa, con fenomeni che comunque interesseranno la regione a macchia di leopardo con molte aree che vedranno poco o nulla.

Le temperature minime saranno in aumento su valori intorno allo zero o superiori, le massime stazionarie con valori ancora superiori a quelli tipici del periodo, localmente anche superiori ai 10/11C.

 

 


 

Domenica 26: alternanza di schiarite e  annuvolamenti anche consistenti con umidità relativa in aumento e foschie o locali banchi di nebbia nelle ore più fredde, in particolare su alcune aree della pianura verso sera/notte.

Le temperature saranno ben al di sopra delle medie del periodo, stavolta anche nei valori minimi notturni a causa della nuvolosità.





Tendenza a linee generali del tempo per lunedì 27 e martedì 28: la prossima settimana, come spiegato bene sopra nella "situazione e previsione generale" che invito tutti a leggere, vedrà l'arrivo di correnti molto umide con un cielo tra parzialmente nuvoloso e nuvoloso, foschie dense e locali banchi di nebbia, sporadiche schiarite e qualche pioviggine o locale pioggia, più probabile nella giornata di martedì 28, quando potremo avere anche delle locali nevicate sopra i 1000/1200m circa e localmente a quote un po' inferiori.

Le temperature medie saranno molto più alte dei valori tipici del periodo, specie a causa delle minime notturne ovunque superiori allo zero su pianura e costa con valori anche localmente superiori ai +4/5C e massime spesso superiori ai 10/11C.

 


  

    

PS: Voglio ribadire l'importanza della lettura del testo previsionale (anche e soprattutto quella della "situazione e previsione generale", laddove spiego le varie dinamiche) e il fatto che le indicazioni grafiche siano semplicemente un ausilio che non fa alcun testo nella previsione, vista la loro genericità e il loro valore puramente indicativo, ergo anche dove vedete spesso i simboli della pioggia o del temporale questo non vuol dire che pioverà sempre ma la spiegazione dell'evoluzione meteorologica è assolutamente da ritrovare nel testo delle mie previsioni!



 






Leggi tutti i commenti

 
Pagina 6 di 15
  1. Charleschoth 13/12/2019 22:04
    Hello. And Bye.
  2. Tonino 13/12/2019 16:08
    Ciao Diana, ocio che a parte qualche fiocco nella pioggia in alcune zone e qualche locale fioccata ieri, in prevalenza, come da previsione, è stata pioggia anche nell'isontino. Occhio a leggere l'intero aggiornamento :-)
  3. Tonino 12/12/2019 12:29
    Ciao Steve credo di essermi espresso già nell'aggiornamento di ieri e domani farò un ulteriore aggiornamento, se leggi bene comprendi a cosa sia legata la probabilità di neve, i fattori sono tanti, credo tu non abbia letto con attenzione quanto ho scritto. ;-) Detto questo comunque senz'altro anche a Tarcento ci saranno chances di vedere fioccare eccome.
  4. Steve 12/12/2019 11:34
    Ciao Tonino. Ho visto che domani c'è la possibilità di qualche nevicata anche in pianura. Di tarcento cosa mi dici? Molti dicono che sarà possibile soprattutto su centro ovest Friuli, in pianura. Quindi il tarcentino dovrebbe essere escluso?
  5. Diana 11/12/2019 10:46
    Noooooo arriva la neve nell isontinooooo 😣😣😣 speriamo almeno non sia copiosa e non si attacchi che senno crea disagio. Ciaooo toninoooo
  6. Tonino 11/12/2019 09:23
    Grazie di cuore Saverio, diciamo che dipenderà molto dall'asse del secondo nucleo di venerdì visto che giovedì saranno nulli o comunque risibili. Venerdì a seconda del minimo depressionario e della sua collocazione precisa si potrebbe andare dai 5/8cm ai 25/30cm circa, anche perché comunque vada , i fenomeni più abbondanti/intensi con questo tipo di minimi si hanno tra bassa pianura e costa, specie sul triestino e, in parte, sulle Giulie, ma solitamente ben inferiori lassù comunque dal punto di vista dei mm. Per l'area montuosa, nonostante qualsiasi cosa cadrà sarà neve li a tutte le quote in pratica, sono altri i peggioramenti con correnti ben diverse sia in quota che al suolo, per vedere veri accumuli, anche se, uno spazio un briciolo ottimistico lo lascerei appunto per le Giulie sempre che la traiettoria, alla fine non sia troppo orientale. Grazie ancora Saverio, a presto e ai prossimi aggiornamenti (prossimo venerdì mattina).
  7. saverio 11/12/2019 08:44
    Analisi impeccabile e molto istruttiva, da manuale! Come sempre complimenti. Una domanda, che quantitativi ti aspetti (nella migliore delle configurazioni)in montagna alle quote medie e soprattutto alle quote basse (diciamo sopra i 1000), visto che c'è ancora pochissimo spessore a quelle quote?Grazie!
  8. Tonino 05/12/2019 08:01
    Impossibile rispondere a questa domanda Dennis, nel senso che nel breve termine non ci sono possibilità ma poi sarà da decifrare l'arrivo di alcuni possibili affondi accompagnati da aria polare marittima, poi ovviamente decifrando come e dove si svilupperanno le possibili ciclogenesi e quindi quali effetti ci saranno a suo tempo. In sintesi, nessuno può escludere nel lungo/lunghissimo termine, quindi in questa stagione invernale, se potremo vedere la neve in pianura. Lo vedremo step by step. Rimango ottimista che, in una stagione presumibilmente più dinamica delle precedenti, le quali hanno visto soltanto alta pressione per mesi interi, si possa vedere anche qualche nevicata fino al piano. Un caro saluto intanto . :-)
  9. Dennis 04/12/2019 12:16
    Ciao ti chiedo una domanda la neve in pianura ci sono possibilità nel lungo termine che venga ?
  10. rardWAYPE 02/12/2019 04:20
    i am from Italy hello. Can you help me translate? /rardor


Pagina 6 di 15

Scrivi cosa ne pensi





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Accetto