Meteo di Tonino


Alpi occidentali - Parzialmente nuvoloso Alpi orientali - Parzialmente nuvoloso Prealpi occidentali - Parzialmente nuvoloso Prealpi orientali - Parzialmente nuvoloso Pianura occidentale - Poco nuvoloso Udinese - Poco nuvoloso Costa occidentale - Poco nuvoloso Costa orientale - Poco nuvoloso Carso - Parzialmente nuvoloso Isontino - Parzialmente nuvoloso Pianura sud-est - Parzialmente nuvoloso
Previsione del 13-07-2020, fascia 12h - 24h
Ultimo aggiornamento del 13/07/2020 ore 07:47


Aggiornamento di lunedì 13 luglio delle ore 08:30

    

Situazione e previsione generale 




La situazione continua a vedere l'arrivo di impulsi di aria più fresca e a tratti umida in un contesto che vede una pressione piuttosto livellata.

Nei prossimi giorni mi attendo l'arrivo di ulteriori impulsi accompagnati da aria più umida e instabile specie tra mercoledì e giovedì con un aumento dell'instabilità e la formazione di qualche pioggia o temporale, più probabile sulla fascia montuosa ma che, tra pomeriggio e sera, coinvolgerà anche parte dell'area pianeggiante.

Le temperature continueranno a mantenersi su valori medi giornalieri più bassi rispetto a quelli tipici per il periodo con massime che rimarranno contenute e che non raggiungeranno quasi mai, salvo qualche eccezione e in poche giornate, i 29/30C.

Dando un'occhiata al futuro non vedo alcun segnale di sblocco per questo pattern, con prosecuzione di un'alternanza tra brevi fasi più miti e calde, ma assolutamente normali per il periodo e altre fasi più instabili e fresche in una estate che, più passa il tempo e più segna il netto confine con le caldissime estati precedenti, come più volte spiegato qui, sul blog.





    

Previsioni dettagliate per il FVG 
   







Lunedì 13 luglio: cielo tra il sereno o poco nuvoloso e il parzialmente nuvoloso per degli annuvolamenti in transito nel corso della giornata, salvo un po' di instabilità pomeridiana, comunque più probabile sulla fascia montuosa; le temperature saranno gradevolissime con minime notturne comprese generalmente tra 14C e 17C salvo qualche valore anche localmente inferiore e massime generalmente sotto i 29/30C (intorno ai 27/28C salvo lievi variazioni).
Al mattino soffierà ancora un po' di borino, specie sulla costa.







Martedì 14: cielo tra poco nuvoloso e parzialmente nuvoloso per locali annuvolamenti; le temperature rimarranno generalmente stazionarie con valori decisamente gradevoli.






Mercoledì 15: alternanza di schiarite anche ampie con fasi con cielo poco nuvoloso e annuvolamenti più intensi specie tra tarda mattinata e pomeriggio con la formazione di locali piogge o temporali prima sull'area alpina e prealpina, specie centro occidentale, poi anche su parte della fascia pianeggiante, li a macchia di leopardo con aree coinvolte e altre solo marginalmente o per nulla.
Le temperature rimarranno gradevoli anche se l'aumento del'umidità relativa porterà a un aumento della sensazione di afa, comunque molto contenuta dati i valori termici non elevati.








Tendenza per giovedì 16 luglio: alternanza di schiarite e annuvolamenti con forte instabilità tra pomeriggio e sera con piogge e locali temporali specie sulla fascia montuosa ma che poi raggiungeranno anche parte della pianura e della costa; non escludo qualche temporale di forte intensità.
Le temperature saranno stazionarie o in lieve calo specie nelle aree raggiunte dai temporali.



  

      

PS: Voglio ribadire l'importanza della lettura del testo previsionale (anche e soprattutto quella della "situazione e previsione generale", laddove spiego le varie dinamiche) e il fatto che le indicazioni grafiche siano semplicemente un ausilio che non fa alcun testo nella previsione, vista la loro genericità e il loro valore puramente indicativo, ergo anche dove vedete spesso i simboli della pioggia o del temporale questo non vuol dire che pioverà sempre ma la spiegazione dell'evoluzione meteorologica è assolutamente da ritrovare nel testo delle mie previsioni!






Leggi tutti i commenti

 
Pagina 3 di 15
  1. Ecmwf 25/06/2020 11:57
    Ciao Kevin, premetto che non sono uno scienziato, ripeto solo grande passione. Devo dirti di sì che alle volte ci sono contraddizioni, ma rispetto a una volta gli eventi estremi stanno aumentando di dismisura in tutto il mondo e le cause sono molteplici, vedi il disgelo nei poli,surriscaldamento globale con aumento di mari e oceani diciamo un po' un caos globale. La causa principale di questo cambiamento climatico in atto siamo noi. Dobbiamo cambiare rotta altrimenti arriveremo a un punto di non ritorno e le cose si metteranno male. Ti saluto, chiedo a Tonino cosa ne pensa 👋
  2. Kevin 25/06/2020 10:12
    Sta di fatto che gli eventi estremi erano più frequenti un tempo Ecmwf, dunque c'è un po' di contraddizione in generale!
  3. Ecmwf 24/06/2020 23:01
    Chiedo scusa devo rettificare il dato, Lignano temperatura acqua 26 gradi.👋
  4. Ecmwf 24/06/2020 22:54
    Voglio aggiungere ancora qualcosa, vado spesso a convegni di meteorologia e per mia fortuna ho avuto il piacere di conoscere Luca Mercalli, Mario Tozzi diciamo i top, ma anche nella nostra regione ci sono bravi divulgatori scientifici ne cito uno R.R. Colucci. La mia grande passione per la meteo fa si che vivo la gran parte delle mie ore di libertà su carte modellistiche, convegni e trasmissioni televisive. Come eventi estremi non dobbiamo pensare solo alle precipitazioni alluvionati, ma tutti i fenomeni sono sempre più violenti vedi Vaia la tempesta di venti in montagna cosa insolita la sua formazione. Avremo un cambiamento climatico nei prossimi 10 anni che nemmeno ci rendiamo conto. Voglio ricordare che quando eravamo obbligati a stare chiusi in casa causa il covid, sia sulla regione che in altre parti d'Europa e non solo faceva già caldo, per poi non parlare dell'inverno ditemi quanto freddo abbiamo avuto. Guardate questa settimana, quattro giorni di caldo normale si parla di caldo normale, Lignano registra 28/29 gradi temperatura aria 25 gradi temperatura acqua. Non dico altro 25 gradi acqua. 👋
  5. Ecmwf 24/06/2020 21:54
    Scusate se mi intrometto ma questo argomento viene studiato e monitorato ogni giorno. Il problema è che se fa sempre più caldo tutti i mari, oceani diventano sempre più caldi emettendo una forte evaporazione formando depressioni cariche di pioggia. Tutto questo provocherà sempre più spesso fenomeni estremi.
  6. Kevin 24/06/2020 13:48
    Difatti l'esempio calza a pennello...In questi giorni, non aveva mai fatto caldo, anzi le temperature erano mediamente fresche, ma nonostante questo abbiamo avuto dei fenomeni estremi, senza aver avuto giornate particolarmente calde prima.
  7. Kevin 24/06/2020 13:46
    È vero tonino. Confermo ciò che dici. Ma da qui mi sorge una domanda spontanea. Se nel futuro avremo sempre più caldo, paradossalmente avremo sempre meno fenomeni estremi allora, visto che il clima in passato era ben più fresco di quello attuale. Scusa la domanda un po' contraddittoria ma penso tu mi abbia capito! Mi incuriosisce davvero tanto questa cosa. Ovvio che non hai la sfera di cristallo e nessuno ce l' ha! Però se nel passato che faceva più fresco c'erano più fenomeni estremi, in futuro ne avremo sempre meno. Si é sempre fatto il paragone più caldo più fenomeni estremi, ma probabilmente non é così.
  8. Tonino 24/06/2020 12:18
    Si, ormai processo che dura da decenni, ma andiamoci cauti e non generalizziamo. Dal punto di vista dei fenomeni estremi, specie sulle nostre lande occhio che tutti i dati del '900 mostrano una frequenza notevole di episodi a 3 cifre e non dimentichiamoci che gli episodi alluvionali più intensi in regione risalgono tutti o quasi proprio al secolo o millennio precedente anche nella nostra regione. Negli anni '60 ne abbiamo avuti diversi con accumuli mensili di 400/500mm su diverse aree. Da non dimentica nemmeno gli oltre 400mm caduti in 36 ore a Udine tra il 6 e 7 ottobre del 1998, con accumulo di quasi 300mm in 24 ore, dei quali circa 250mm in sole 4 ore di temporali violentissimi. Insomma potrei star qui a citare accumuli alluvionali o non superiori a 100mm in poche ore sulla nostra regione sia post 2000 che pre. ,-)
  9. Ecmwf 23/06/2020 11:52
    Visti i 38 gradi in Siberia, presto mi sa che ne vedremo delle belle. Clima impazzito, ma i signori potenti di questo mondo continuano a fare finta di niente. Vedere numeri a tre cifre sui pluviometri ormai rientra nella normalità. Siamo diretti verso il non ritorno.
  10. Kevin 22/06/2020 15:08
    L'anno scorso a fine maggio fece circa 60 mm in un ora... E avevo detto che era un evento davvero rilevante... Quest'anno ha superato lo stesso dato dell'anno scorso, nettamente!


Pagina 3 di 15

Scrivi cosa ne pensi





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Accetto